Site Overlay

Dalle Macinatrici di Vetro (VetroTotemica) al Il Vento del Vetro – Alessandro Cadamuro

“Dalle Macinatrici di Vetro (VetroTotemica) al Il Vento del Vetro” – Alessandro Cadamuro – 1990/2020
Vetro inciso, graffiato, percosso, infranto, ferro, elementi di amplificazione sonora. Misure: variabili nel tempo e nello spazio (da mt. 1 a 12). (riproduzione fotografica: Rudy Barborini)

Dall’acqua lagunare alla trasparenza del vetro: identità, memoria, viaggio.
Aria, luce e acqua riecheggiano tra lastre appese e compresse. Il suono riemerso della vetro-scrittura, abbraccia l’ambiente connotandone l’identità. Speculare ed effimera l’immagine modula instabilmente il suo senso compiuto. Si rinnova l’evento, nello spazio e nel tempo, dando un’idea, ancora una volta, dell’identità.